venerdì 21 dicembre 2007

lunedì 3 dicembre 2007

Che schifo la gente che....

Che schifo la gente che non ha senso estetico, in particolare le donne.
Ieri sera una di 150 kg con un toppettino a pancia scoperta e mini con relativo strofinamento di cosce a vista. vomitevole
e cavolo, i pantaloni comprateli della giusta taglia. da me all uni milioni di ragazze coi pantaloni a vita bassa 2 taglie più piccoli con la trippa che traborda di lato.
Che c'è da vergognarsi a prendere una taglia in più? Sono ridicole...

E gli occhiali da sole, casso, servono a proteggere gli occhi dal sole, non tutta la faccia. non siamo in tempo di guerra termonucleare.

E i piedi....le unghie dei piedi o si lascian nature o si tingono, la via di mezzo fa schifo..il rosso incrostato al lato dell unghia...

E tu, brutta cicciona, comprati i pantaloni a vita alta. non è che ogni volta che ti siedi devo vedere mezza chiappa cellulitica e quel perizoma laglia xxl che chiede pietà

Hei, pischello, laggiù...
che sono quei capelli? ma che è sta frangia oliata? ma tuo padre non ti dice niente? ma non lo vedi che pari finocchio? ma poi come si vestito? che è sta maglia rosa? e ste scarpe? ma son quelle degli infermieri?

E tu ragazza...ma che sei parente della orfei?
che è quello strato di cera in faccia? trucco? hai bisogno di un trucco per sembrare meglio? ma si vede da lassotto che sei un cesso....sti colori...me pari nclawn ma lo sai che so truffe ste cose...?

E nun te riempì il reggipetto con la gomma..

E la tua amica? le calze a rete?strappate? ma che è la rete per le cozze? per questo state vicine? che ve siete mpigliate?

Come dite?ciavete il ragazzo de 28 anni? e voi ne avete 13? e che fate le zzozzerie? aooooooo du ceffoni ve devono da ma tu padre te fa uscire cosi?

E voi ragazzi..vabbe scopà..ma i cessi lasciateli sta..che poi se montano la testa...e se se montano a testa i cessi pe i figoni ce vuole a ferrari...na volta pe trombà bastava che ci offrivi n' cucciolone...

E te? C'ai er cappello rosa poggiato sulla testa? e non to nfili perche te se rovina a cresta? ma pare che ciai na testa ovale.. e poi sto cappello da sole...ma a mezzanotte ndo o vedi o sole?

E te? fai er fico col mini cuper? te l ha comprata il papi? come? ciai le scarpe de gucci la giacca de armani e i gins de gabbana? ma lo sai che gabbana sa pija nder ma o sai che te co 2000 euro te vesti pe na sera e colli stessi sordi ce vesti n villaggio all africa?
pa o sai che pure gucci te pija per quando te compri le loro scarpe gialle e rosa?
Te li vedi, seduti all ufficio che fanno " ao, falle come te pare ste scarpe, tanto o scemo c è sempre"

E te? te chiami kevin? ma c è o santo nder calennario? tan comprato er cellulare nuovo?3000 euri? e che fa? telefona? ah, fa e foto? ma nse vede niente...
come ce ascolti l emmepitre?e to mentti ntasca? ma pesa du chili ma o sai che il lettore costa 20 euri? e a fotocamera da canon ducento? se ce aggiungi 100 euro po cellolare sottile..hai speso a metà e ciai tutto mejo
Mappoi che ce parlo co te de tecnologia che nsei bono manco a capì le istruzioni..
che se non era pe to papà che te mannava alla scola a pagamento ancora stavi col grembiule

Cosa? ciai a tv gigante? che e casse? ah te li sei presi così nun vai al cinema?
A froci, noi al cinema ci andavamo pe tocca le poppe ar bujo, pe tiracce a lingua e fa le zozzerie.. te te fai e pippe col dolbi..

Eppoi che te compri du miliardi de casse e poi te ce vedi er divics che è mono

Te si preso a pleistescion?
Ma o sai che te sei preso a treessessanta? manco bono a compratte i videogiochi..eppoi che te compri sempre er gioco de macchine e ce monti l alettone alla ducentocinque

Cosa? ciai a ducento cinque? come? ciai montao o spoiler, a marmitta , er paraurti basso e e minigonne? tu nonna se veve mette e minigonne..macche ce monti che è millecento e va novanta de calata...me pare n astronave

E te, de lato.. ma che te sei tinto e capelli? come? te se rifatto e sopracciglia? e temetti a cremina?.te depili? ce manca ce te taji e palle e pari mi cugina
eppoi che è sta storia dell eppi auar? e patatine? o spriz? ma fatte mpanino ca porchetta e bevite na birra.. manco bono a rutta sei...

Ao che è sto bordello? ciai a radio nda machina? ciai o suvvufer de dietro? ma n se sente niente n se capisce niente e poi tua mamma bestemmia co te perche a spesa a deve mette sur tetto...

Ao, a cessa che te tiri chensei bona manco ppelli pocci? macche te sistemi, che rifiuti...che cche te dici..che tavemo chiamato solo perchè hai a sorella che e poppe grosse..

Ma anche te, che sembri bona.. e non rompeepalle che er bastone te piace, che fai a fina, che te scegli quelli cor ferrari cche poi tanno vista a gambe all aria go giggi "o cavallo"..ma zitta co sti tacchi, co sto muso tinto de rosso..ma ccai magnato er sugo prima de usci? macche ve tirate che se hnon era per sti 4 morti de fame, che pe accontentà er loro bastone ve leccano er eravate nfila n tangenziale a litigavvi er camionista..fanno e fine, educate..che se ce metto er tuo nome sul mulo me escono più porno de rocco

Che è sto gruppo de tredicenni? vojona anna a discoteca? e tre di notte? ma se ne annassero a guarda i cartoni animati che cianno rotto e palle..tutti a fa i fighi, a di
"ao te rompo" e poi se gli molli nceffone piagnono..ma ncelanno a famiglia, a casa? ma che è li butta fuori perche ce rompono e palle pure a casa?

Come? te sei comprato l occhiali de lapo?ma o sai che a lapo glje piace er biscotto? ma o sai che se semo mezzo o schifo e ppecche ncia nessuno piè e palle de esse qualcuno, che ve siete messi tutti a fa i tronisti de maria, che mettono nmezzo a mille mignotte e alla fine non cia fanno a trombassene manco una? poi se fiene a sapè che so froci e te già teri comprato a maglietta ca frutta, che pere, che banane, che stelline..ma nve viene er dubbio che se na cosa ha fatto schifo ppe millenni nun po esse mai che de botto deventa bella e se mette ppe moda?

Eppoi abbella, ce rompi eppalle pecche non voi lavorà de bocca ma te piace se ce metto a mia? che te vedi e fim de rocco che te credi da olimpiade pecche ne hai viste cendo de bastoni, e poi sopra o letto me pari mpezzo de legno? macche te pare che devo fa tutto io? o sapemo tutte e due che piace a me come piace a tte

E bella, a prossima volta che me esci a storia che ciai l'ex, dillo prima che a verità è che te piace avè du piselli ppe vota, non me sparà a cavolata che forse ce pensi pecche era amore...ce stai commè pe du mesi, te fai fa e cose de turchi e poi me dici che te manca l artro.. a mignotta ma dillo prima, che non te presentavo a mi madre...se mo dici chiaro, te trombo o stesso nte preoccupà, tanto ppe zoccola già ce sei passata

E to dico ppe l ultima volta, a prossima volta che me rompi e palle pecche er mercoleddì de coppa ce casca il mesiversario do primo bacio te do na roncolata nfronte che ta ricordi fino alla finale. me padre manco sa quannè l anniverario de matrimonio e vuoi che te faccio er regalo ppomese? ma te regalo na tranvata..
e fammi er piacere de non farti manco sentì er giovedi che gioco a calcio che e compari.

E nun te scordà da roncolata che ti sei presa già sabato scorso quanno volevi anna a balla sola che tu amiche..co sanno tutti che co venti euro s a a fanno tutti. te piace ballare? andire fregnacce..te piace er ronco altro che ballare

martedì 27 novembre 2007

La pubblicità è l'anima....

  • In due panifici
    - quando vi diventa duro ve lo grattugiamo gratis e meta’ ce lo tratteniamo
    - pane fresco caldo
  • Alla gelateria
    - vendesi gelateria, liquido tutto
  • Da due mobilieri
    - si vendono letti a castello per bambini di legno
    - si vendono mobili del settecento nuovi
  • In due macellerie
    - da rosalia - tacchini e polli, a richiesta si aprono le cosce
    - carne bovina ovina caprina suina pollina e coniglina
  • In tre pollerie diverse
    - polli arrosto anche vivi
    - si ammazzano galline in faccia
    - si vendono uova fresche per bambini da succhiare
  • Dallo sfasciacarrozze
    - qui si vendono automobili incidentate ma non rubate
  • In un negozio di fiori
    - se mi cercate sono al cimitero…..vivo
  • Genere abbigliamento
    - nuovi arrivi di mutande, se le provate non le togliete piu’
    - non andate altrove a farvi rubare, provate da noi
    - in questo negozio di quello che c’e’ non manca niente
    - al reparto bambini 3 al prezzo di 2
    - si vendono impermeabili per bambini di gomma
  • Nell’autofficina
    - venite una volta da noi e non andrete mai piu da nessun’ altra parte
  • Dal fioraio
    - si inviano fiori in tutto il mondo via fax
  • Genere derattizzanti
    - qui ultima cena per topi
  • C’è anche la ferramenta
    - grande offerta: sega a due mani e a denti stretti: 50 euro
  • Alla lavanderia
    - si smacchiano antilopi
  • Dal ciclista
    - si riparano biciclette anche rotte
  • Sul citofono in una caserma dei carabinieri
    - attenzione per suonare premere, se non risponde nessuno ripremere
  • In una palazzina in vendita con officina artigianale sul retro
    - Si vende solo il davanti, il didietro serve a mio maritoe infine… gran finale, negozio di mangimi
    Tutto, veramente tutto, per il vostro uccello!!!!!

lunedì 26 novembre 2007

Specifiche tecniche? Facciamole "col culo"...

Quando si vede uno Space Shuttle nelle sua rampa di lancio, si notano i due booster attaccati al serbatoio principale: si tratta dei propulsori a combustibile solido detti SRB.
Gli SRB sono stati costruiti dalla Thiokol nei propri stabilimenti situati in Utah. Gli ingegneri che li hanno progettati avrebbero voluto farli un po' più grossi, ma gli SRB dovevano essere trasportati in treno dalla fabbrica alla rampa di lancio. Visto che la linea ferroviaria che collega lo Utah alla base di lancio attraversa nel suo percorso alcune gallerie, i razzi dovevano essere costruiti in modo da passarci dentro. I tunnel ferroviari sono poco più larghi di una carrozza ferroviaria, la cui larghezza è a sua volta dettata dallo scartamento dei binari(distanza tra le due rotaie).
Lo scartamento standard degli Stati Uniti è di 4 piedi e 8,5 pollici.(è la stessa misura europea solo che noi la esprimiamo in millimetri). A prima vista questa misura sembra alquanto strana. Perché è stata scelta? Perché questa era la misura utilizzata in Inghilterra, e perché le ferrovie americane sono state costruite da progettisti inglesi.
Ma perché gli Inglesi le costruivano in questo modo ? Perché le prime ferrovie furono costruite dalle stesse persone che, prima dell'avvento delle strade ferrate, costruivano le linee tranviarie usando lo stesso scartamento.
Ma perché i costruttori inglesi usavano questo scartamento ? Perché quelli che costruivano le carrozze dei tram utilizzavano gli stessi componenti e gli stessi strumenti che venivano usati dai costruttori di carrozze stradali, e quindi gli assi avevano la stessa larghezza e lo stesso scartamento.
Bene! Ma allora perché le carrozze utilizzavano questa curiosa misura per la larghezza dell'asse ? Perché, se avessero usato un'altra distanza, le ruote delle carrozze si sarebbero spezzate percorrendo alcune vecchie e consunte strade inglesi, in quanto questa era la misura dei solchi scavati dalle ruote sul fondo stradale.
Ma chi aveva provocato questi solchi sulle vecchie strade dell'Inghilterra ? Le prime strade di collegamento costruite in Europa (e Inghilterra) furono quelle costruite dall'Impero Romano per le proprie legioni. Prima di allora non vi erano strade che percorrevano lunghe distanze.
E i solchi sulle strade ? I carri da guerra romani produssero i primi solchi sulle strade, solchi a cui poi tutti gli altri veicoli dovettero adeguarsi per evitare di rompere le ruote. Essendo i carri da guerra costruiti tutti per conto dell'esercito dell'Impero Romano, essi avevano tutti la stessa distanza tra le ruote.
In conclusione, lo scartamento standard di 4 piedi e 8,5 pollici deriva dalle specifiche originarie dei carri da guerra dell'Impero Romano ed è la misura necessaria a contenere i sederi di due cavalli da guerra.

CONCLUSIONI
1. la prossima volta che ti capitano in mano delle specifiche tecniche e ti stupisci per il fatto che le misure sembrano stabilite con il culo, magari stai facendo proprio la giusta congettura;
2. la misura standard utilizzata nel più avanzato mezzo di trasporto progettato in questo secolo (i booster dello Shuttle) è stata determinata oltre due millenni or sono prendendo a modello due culi di cavallo!!!!!!!

The Apple Lounge ti regala un iPhone

Stavolta si sono messi di impegno.
The Apple Lounge, sito che apre una finestra sul mondo apple, ha indetto un contest gratuito il cui premio è proprio il tanto ricercato iPhone.

Per maggiori informazioni:

http://www.theapplelounge.com/iphone/the-apple-lounge-regala-un-iphone/

lunedì 12 novembre 2007

domenica 11 novembre 2007

Aforismi informatici

* Il 90% dei problemi di un PC è tra la tastiera e la sedia.
* Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: chi comprende il sistema binario e chi no (Anonimo)
* Computer: cretino ad alta velocità in dotazione, spesso, a cretini molto lenti. (Stefano Benni)
* Dopo le 3 del mattino, due sole categorie di persone sono al lavoro: le prostitute e i programmatori. (Anonimo).
* I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi. Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti. Insieme sono una potenza che supera l'immaginazione. (Albert Einstein)
* I computer sono inutili, possono dare solo risposte. (Pablo Picasso)
* I videogiochi non influenzano i bambini. Voglio dire, se Pac-Man avesse influenzato la nostra generazione, staremmo tutti saltando in sale scure, masticando pillole magiche e ascoltando musica elettronica ripetitiva. (Marcus Brigstocke)
* Il computer non è una macchina intelligente che aiuta le persone stupide, anzi è una macchina stupida che funziona solo nelle mani delle persone intelligenti. (Umberto Eco)
* Il software è come il sesso, è meglio quando è libero. (Linus Torvalds)
* Il test di un programma può essere usato per mostrare la presenza di bug, ma mai per mostrare la loro assenza. (Edsger Wybe Dijkstra)
* Internet non è al passo con i tempi, ma con il futuro (Anonimo)
* L'informatica non riguarda i computer più di quanto l'astronomia riguardi i telescopi. (Edsger Wybe Dijkstra)
* L'ingegnere quantistico Seth Lloyd è convinto che l'universo sia un gigantesco computer. Speriamo non faccia girare Windows. (Kevin Kelly, Wired Magazine)
* La disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta. (Isaac Asimov)
* Mai fidarsi di un computer che non è possibile gettare dalla finestra. (Steve Wozniak)
* Non ho paura dei computer, ma della loro eventuale mancanza. (Isaac Asimov)
* Pensare? Perché pensare! Abbiamo i computer che lo fanno per noi. (Jean Rostand)
* Qual è la differenza tra un matematico, un fisico ed un informatico? Davanti ad un problema il matematico cerca di ricondurlo ad una formula matematica, il fisico cerca di risalire al fenomeno fisico che lo ha prodotto, l'informatico spegne e riaccende. (Anonimo)
* Scrivere un messaggio su Internet è come farsi un tatuaggio, solo un tatuaggio è più facile da cancellare. (Anonimo)
* Se il settore dell'automobile si fosse sviluppato come l'industria informatica, oggi avremmo veicoli che costano 25 dollari e fanno 500 Km con un litro. (Bill Gates)
* Se le auto funzionassero come i software, si bloccherebbero due volte al giorno senza motivo e l'unica soluzione sarebbe reinstallare il motore (Anonimo dirigente General Motors)
* Se volete che la funzione di un programma non venga scoperta dall'utente, descrivetela nella documentazione. (Anonimo)
* Sono convinto che l'informatica abbia molto in comune con la fisica. Entrambe si occupano di come funziona il mondo a un livello abbastanza fondamentale. La differenza, naturalmente, è che mentre in fisica devi capire come è fatto il mondo, in informatica sei tu a crearlo. Dentro i confini del computer, sei tu il creatore. Controlli – almeno potenzialmente – tutto ciò che vi succcede. Se sei abbastanza bravo, puoi essere un dio. Su piccola scala. (Linus Torvalds, "Rivoluzionario per caso", 2001)
* Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi, ma mai nessuna di esse potrà porne uno. (Albert Einstein)

giovedì 8 novembre 2007

mercoledì 7 novembre 2007

scusate la prolungata mancanza di aggiornamenti, purtroppo il tempo libero a mia disposizione è quello che è.

cercherò di farmi perdonare con questa segretissima sceggiatura dell'ultima puntata dei TeleTubbies:

i Teletubbies ... sapete ... quei quattro nani gommosi che camminano in un prato e vivono in un ristorante girevole ... quelli che al posto dell'ombelico hanno una tv lcd da 14" ... si, si ! Proprio loro!
Ebbene, voglio svelarvi la puntata fatale, dove i graziosi esserini verranno colti da ogni tipo di pestilenza, sfiga, e quant'altro serva per farli lentamente .. diciamo ... "uscire di scena".
La casa televisiva produttrice ovviamente consiglia la visione ai bambini, così da poterli risvegliare dall'incubo di questi barattoli di gommapiuma che ormai appestano i loro sogni.
I protagonisti, ormai conosciuti, sono Tinky-Winki,Dipsy,Laa-Laa,Po, e il simpatico aspirapolvere Noo Noo.

Scena1: esterno giorno. TinkyWinky e Po stanno giocando felici sul praticello gommoso, fatto di fiori gommosi, e di conigli veri ma imbottiti analmente di materiale gommoso per renderli fasulli al resto della scenografia ... Arriva Po e tira un rutto da chilo, [primo piano sulle faccine gommose dei TeleTubbies], e tutti insieme per circa mezz'ora esclamano "oh!oh!".

Scena 2:primo piano. Dipsy viene inquadrato mentre ha problemi con i pixel del suo monitor-pancia, quindi sta frugolando con il cacciavite tra le narici per individuare il problema. Mentre frugola si pianta il Beta a testa piatta un pochino in fondo, facendo zampillare sangue e un pezzetto di cervello. L'aspirapolvere Moo Moo bestemmia perché deve riassettare la casa da tutto quel sangue, e Po ci caccia un altro rutto da chilo. [primo piano sulle faccine gommose dei TeleTubbies], e tutti insieme per circa quaranta minuti esclamano "oh!oh!"

Scena 3:interno. Laa-Laa si trova in casa e sta osservando un trabiccolo fatto di pulsanti gommosi che scorreggia. Ne preme uno, e a tiro televisore gli arriva un cassetto di mogano (gommoso). La televisione si rompe ... indietreggiando per la paura Laa-Laa scivola sul sangue di Dipsy incastrandosi il manico del Beta a testa piatta all'altezza del collo. Esce altro sangue, Moo Moo si incazza perché deve pulire per una settimana, Po tira un mega rutto da chilo, e questa volta viene inquadrato solo Tinky-Winki che per circa sei ore e mezza esclama "oh!oh!".

Scena 4:esterno. Tinky-Winki si accorge che la girandola brevettata "non-serve-a-una-mazza" ha smesso di girare perché qualche birbante si è divertito a tirare il tubo di aspirazione di Moo Moo in cima, bloccandola totalmente. Tinky-Winki tenta di allungare la mano ma non ci arriva, perché ha le gambine gommose che sono alte circa 2 centimetri. Prende una scaletta in legno della PoppaFedretti ma non ci arriva. Si guarda attorno, e trova una scala telescopica. Prende lo zanietto gommoso pieno di attrezzi gommosi, sale in alto, sale in alto, e arriva davanti alla girandola. Nel tentantivo di tirare il tubo incastrato, Tinky-Winki cade all'indietro e sfonda la vetrata centrale della pseudo-casa-gommosa, cadendo rovinosamente addosso a Laa-Laa, ficcandosi in un occhio la parte iniziale del manico del Beta a testa piatta. Po tira un mega rutto da chilo, e questa volta viene inquadrato solamente lui che, nell'imbarazzo ed indecisione non sapendo se finire il rutto o dire "oh!oh!", cerca di non fare brutte figure e rutta mentre esclama, provocando un'occlusione polmonare. Il colore di Po passa dal rosso al blu tenebra, e cade a terra sopra Tinky-Winki. Laa-Laa e Dimpsy concludono l'assolo con uno scorreggione causa inizio putrefazione.


Scena 5: conclusione. Esce il periscopio che annuncia la fine della puntata, ma non essendoci nessuno a cantare,ballare,minchionare, l'inquadratura resta per circa otto giorni fissa verso i quattro paffutelli amici gommosi, ormai in stadio di decoposizione avanzato. (titoli di coda, eccetera,eccetera).





venerdì 26 ottobre 2007

La cometa 17P/Holmes visibile ad occhio nudo!

Stasera tempo permettendo ne vedremo delle belle.
Per ora solo questo, adesso ho un po fretta.
per chi volesse più informazioni vi rimando al sito della UAI:

http://www.uai.it/index.php?tipo=A&id=1682.

ciao

mercoledì 24 ottobre 2007

Nuova Grafica

Eccoci qua,
oggi con un po di tempo libero a disposizione mi sono messo a giocare un po con il layout del blog.
Vi piace di più così?
Fatemelo sapere lasciando un commento a questo post!

lunedì 22 ottobre 2007

CAMPIONI DEL MONDO!

Si è concluso il Campionato del mondo di F1, e si è concluso nel migliore dei modi per i ferraristi.
Sono contentissimo che abbiano portato a casa entrambi i titoli. In realtà Schumy ci ha abituato un po a vincere, ma quest anno la soddisfazione è togliere il campionato a quel bimbo viziato che è Hamilton!

GRAZIE FERRARI!


venerdì 19 ottobre 2007

Da casa mia

Ecco la vista dal balcone di casa mia, dopo una notte di tempesta:

Questa invece è di notte:

mercoledì 17 ottobre 2007

Che amarezza!

Certe giornate sarebbe meglio starsene a letto, inutile continuare a lottare, se deve andare male ci andrà e non ci potrai mai fare niente.

Io sono del parere che nella vita l'impegno profuso nella riuscità di una qualsiasi cosa non sia mai proporzionale ai risultati ottenuti.

O forse impegnandosi molto ci si illude di riuscire ad avere almeno quello che spetta, insomma si fanno i conti senza l'oste.

bah, io intanto mi preparo ad un'altra battaglia.

martedì 9 ottobre 2007

La cervella è na sfoglia e cipoll!

conosco molto da vicino una persona un po particolare. Questa persona ha un modo tutto suo di pensare e vedere le cose, molto diverso da quello del resto del pianeta credo.
Il bello è che secondo lui tutti dovrebbero pensarla a modo suo, atrimenti significa che non sei in grado id vedere la "verità"
Ieri questa persona mi ha chiesto di farle un favore e io (pirla, ndr), nonostante dovessi studiare ho accettato.
Non perchè mi facesse piacere, ma perchè altrimenti sta persona si sarebbe offesa (giustamente io un favore te lo chiedo, ma lo DEVI fare).
Metto da parte la mia vita e vado.
Il favore consisteva nel dover aspettare il fabbro per una riparazione, perchè all'appuntamento ci doveva andare qualcuno e qualcuno ero io.
Faato sta che il fabbro non si presenta (coglione, ndr) e io resto un'ora e 25 ad aspettare da solo (pirla^2).
Alla fine arriva prima la persona che mi aveva chiesto il favore e mi dice:
Lui:"ma avevi impegni, sei ancora in orario?"
Io: Avrei dovuto studiare, ma ormai è tardi, ci vediamo stasera.
Lui: ok, abbi pazienza, ciao.

Torno a casa e lo trovo freddissimo e incazzato, dopo 24 ore ancora così.
Alchè chiedo ad un'altra persona vicina: ma che ha?
e di tutta risposta mi sento dire che sono maleducato e che lui è offeso!

ma vi rendete conto??
io lo prendo in quel posto e lui è offeso?!?!?

intanto il fegato è in sciopero, la bile esce da tutti i pori e io continuo a studiare.

venerdì 5 ottobre 2007

La tanto agognata laurea!

stavolta non è capitata a me, ma l'incazzatura è la stessa.

Uno studia, si stressa, mette da parte tutto per studiare il più possibile, rischia anche di essere abbandonato dal proprio compagno (che fortunatamente essendo sulla stessa barca capisce e si autoeclissa) per portare avanti quel sogno che è "il pezzo di carta".

Perchè parliamoci chiaro, la laurea è un pezzo di carta che si appende al muro dell' studio ma che in fin dei conti serve a poco professionalmente parlando. Una volta abbandonato il mondo ovattato dello studio, dei libri e delle dispense, si può dimenticare tutto quello che si è imparato per fare posto alle nuove nozioni pratiche, quelle che poi ci permetteranno sul serio di lavorare.
E' verò che teoria e pratica vanno a braccetto, ma cazzo io non posso vedere ingegneri meccanici che lavorano alla produzione di aerei supersonici non essere in grado di reggere una chiave inglese e non sapere che per avvitare si gira a in senso orario e viceversa!

Comunque stavo parlando di altro, del fatto che dopo tanto tribolare si arriva al giorno dell'esame.
Dopo una notte insonne si scende per recarsi in facoltà, i più fortunati (per modo di dire) vanno in auto, altri con bus/metro/cumana/pedicolare/stocorrendocomeunpazzosenofacciotardi, arrivi li, cerchi un posto per asciugarti il sudore.

Alle 9 :00 si comincia.

9:15

9:45

10:30

11:12 -----> Arriva il prof.

Fatto presto eh!

Arriva con una faccia di chi è in perfetto orario e orgoglioso del fatto che "sono col bicchierino del caffè che stavo sorseggiando al bar mentre qui a voi cadevano tutti i capelli", senza dire nemmeno buongiorno (in effetti non è proprio buono), si siede e dice con voce ferma:

"Tra un ora vado via, faccio due esami, il resto tornate la prossima settimana e vediamo se ho tempo"

CHeeEEEEEEeeeEE???

Siamo in 10, vieni in ritardo, fai il pirla col caffè e io devo tornare tra una settimana, rifare tutto da capo e forse fare l'esame?



Poi dicono che gli studenti italiani abbandonano l'università, che non sono in grado di portare a termine gli studi, non hanno voglia di fare...

AH, l'italia!

mercoledì 3 ottobre 2007

26 anni!

Oggi i miei genitori festeggiano il loro 26° anniversario di matrimonio...

ma vi rendete conto di quanto possono essere lunghi 26 anni?

Comunque in ogni caso: AUGURI!

lunedì 1 ottobre 2007

Dr. House

Ieri sera ho visto due puntate di Dr. House.Stavo pensando che quell'uomo è un mito, un vero portento in campo medico.

Stop. Nient'altro.

Umanamente parlando invece è un tipo di uomo che nessuno di noi vorrebbe mai incontrare nella propria vita, soprattutto se stiamo male e abbiamo bisogno di un medico.
Eppure io conosco una persona che lo incarna alla perfezione: è scorbutico, trasandato, irriverente e soprattutto crede di essere il dio sceso in terra, porprio come house.
Costui è un docente alla mia università.
Va bene ora starete pensando che scrivo tutto ciò perchè non sono passato all'esame, sbagliato, non ci ho proprio provato!
La verità è che lui è rimasto indietro, ma di tanto. Pensate che non ha nemmeno la calcolatrice e i sui corsi consistono nello scrivere ciò che lui detta leggendo da appunti manoscritti del secolo scorso (più o meno quando ha iniziato la sua carriera, 1950 o giù di li), comprese formule e grafici.
Ora io studio ad una facoltà di ingegneria, e tutti sanno quanto la tecnica sia evoluta negli ultimi 20 o 30 anni, tranne lui!
Per citare un comico del nostro tempo:<< [...] Vaffanculo!>>.

Ah dimenticavo... anche lui usa il bastone.

...e si comincia!

Questo è il mio primo post, non avrei mai pensato di ritrovarmi un giorno a scrivere un blog.

Eppure ci siamo.

Per adesso è ancora tutto in fase embrionale, ma datemi il tempo di riprendermi dallo shock e ne vedrete delle belle.
Mi sento un po come quando si va in un posto nuovo per la prima volta, che so, la palestra ad esempio! Conoscete quella sensazione di essere osservati, di non sapere bene cosa fare, e soprattutto, la preoccupazione di fare delle gran figure di...

ecco, più o meno ci siamo!